Hard disk non rilevato dal computer: ecco cosa fare

Il backup dei dati è importante e, sebbene l’archiviazione delle informazioni sul cloud sia diventata una validissima opzione, non c’è ancora niente come avere tutto salvato su un dispositivo fisico, a tua disposizione. Le unità esterne sono semplici: le colleghi, vengono visualizzate sul tuo computer e puoi trascinare i file direttamente sopra.

Leggi anche >> Come far lavorare al meglio il tuo hard disk ed evitare guasti

Ma cosa succede se l’unità non viene visualizzata quando la colleghi al computer?
Ecco alcuni passaggi che puoi eseguire per porre rimedio alla situazione. Ma prima di dichiarare che tutto è andato perduto, ricordati che vale la pena consultare un laboratorio specializzato nel recupero dei dati come il nostro.

1. Assicurati che sia collegato e acceso

Solo perché hai collegato l’unità al computer non significa che riceva necessariamente l’alimentazione di cui ha bisogno. Mentre alcune unità possono assorbire energia sufficiente dalla porta USB del computer, altre, in particolare le unità più grandi non destinate a essere portatili potrebbero richiedere l’alimentazione a muro per avviarsi.

Se l’unità è dotata di un adattatore di alimentazione ma non lo hai collegato, prova a collegarlo (e a premere il pulsante di accensione, se presente). Se è dotato di due prese USB, assicurati che siano entrambe collegate al PC. Con un po’ di fortuna, l’unità apparirà normalmente una volta ottenuta la carica di cui ha bisogno.

2. Riavvia il computer

Hai provato a spegnere e riaccendere? È un cliché ormai, ma riavviare il computer può davvero aiutare. Se la CPU è molto stressata o si verifica qualche altro inconveniente sconosciuto, l’unità può impedire la visualizzazione. Reimpostare il sistema può dare al computer una seconda possibilità di riconoscere l’unità.

Innanzitutto, scollega l’unità, quindi riavvia il computer. Non ricollegarlo immediatamente, però: concedi al sistema un po’ di tempo per avviarsi correttamente prima di riprovare a utilizzare l’unità.

3. Prova un altro cavo, porta o PC

Se l’unità continua a non funzionare, scollegala e prova una porta USB diversa. Se è collegato a una porta USB 3.0, prova una porta USB 2.0. Se è collegato a un hub USB, prova invece a collegarlo direttamente al PC. È anche possibile che si sia verificato un problema con il cavo USB, quindi prenditi un momento per riprovare l’unità con un cavo di riserva.

Potresti anche provarlo su un altro computer se ce l’hai a disposizione.

4. Aggiorna i tuoi driver

Occasionalmente, Windows riscontra problemi con i driver che rendono irriconoscibile un dispositivo.
Di solito, i dischi rigidi utilizzano solo i driver USB e del disco rigido integrati di Windows, quindi è improbabile che questo risolva il problema, ma vale la pena provare.
Puoi anche provare a scaricare i driver dal sito Web del produttore dell’unità.

5. Rimuovi e testa il box

Se nessuna delle opzioni precedenti funziona, sarebbe necessario rimuovere l’unità dal suo involucro esterno e testarla da sola. I componenti che convertono l’unità SATA in USB possono guastarsi, il che significa che l’unità potrebbe funzionare correttamente se la colleghi in qualche altro modo.

Chiunque abbia un PC desktop e il know-how tecnologico, può aprirlo e collegare l’unità direttamente alla scheda madre. Altrimenti, puoi acquistare un box esterno da SATA a USB, collegarvi l’unità nuda, quindi collegarla al PC tramite USB.

Se funziona, il tuo vecchio involucro (o il suo alimentatore) potrebbe essere rotti. Se l’unità continua a non essere riconosciuta, probabilmente è l’unità ad essere rotta.

6. Rivolgiti ad un laboratorio professionale per il recupero dei dati

Se il tuo hard disk smette di funzionare e vuoi recuperare i dati in esso contenuto, non affidarti a soluzioni fai-da-te come istallare nuovo software, ma affidati a specialisti del data recovery.

Noi di Italia Assistance effettuiamo interventi di recupero dati su HDD, SSD, smartphone, memory card e altri dispositivi di storage, con i prezzi più competitivi del mercato.

Se hai dati importanti da recuperare, affidali a noi: contatta il nostro team compilando il modulo, scrivendoci all’indirizzo info@italyassistance.it o telefonando al numero 0828 1840553.

Leggi anche
Perché è necessaria la Camera bianca per il recupero dati degli hard disk

La Camera Bianca è un ambiente specializzato per alcune operazioni cruciali che potrebbero essere influenzate dalla qualità dell’aria: scopri come utilizziamo la Camera Bianca per il recupero dei dati da hard disk.

10 consigli per la sicurezza dei dati delle aziende

Mai come oggi, i dati aziendale e personali sono sottoposti a minacce riguardo alla loro sicurezza: gli esperti di Italia Assistance ti forniscono pratici consigli per tenere al sicuro i dati e limitare al minimo il rischio.

Recupero dati sicuro e veloce a partire da € 299

Con un team di tecnici specializzati, tecnologie avanzate ed esperienza nel settore, riusciamo a fornire un recupero dati sicuro e conveniente. Richiedi una valutazione gratuita.

INVIA RICHIESTA