Come riparare un iPhone o iPad caduto in acqua

Che sia un salto nel lavandino o di una immersione in piscina, iPhone e iPad possono trasformarsi in pochi istanti da dispositivi indispensabili a prodotti danneggiati. Nonostante i progressi tecnologici, inclusa la maggiore resistenza all’acqua nei modelli più recenti, questi dispositivi rimangono suscettibili di danni seri se esposti ai liquidi. Ecco quali sono i passaggi essenziali per riparare iPhone e iPad danneggiati dall’acqua.

1. Determinare la resistenza all’acqua del modello

Apple ha sviluppato numerosi dispositivi resistenti all’acqua negli ultimi dieci anni. Tuttavia, non tutti gli iPhone e gli iPad sono uguali. Di seguito sono riportate le valutazioni di vari dispositivi iOS.

iPhone resistenti all’acqua
La resistenza all’acqua è iniziata con iPhone 7 e iPhone 7 Plus. Tutti i modelli successivi presentavano un certo grado di resistenza all’acqua e alla polvere. Il livello di resistenza è migliorato nel corso delle generazioni. La resistenza all’acqua di un dispositivo viene misurata in termini di profondità che può sopportare per un periodo di tempo.

I danni causati dall’acqua non sono la preoccupazione più grande purché uno dei modelli di cui sopra non superi la profondità indicata per più di 30 minuti. Tuttavia, è importante ricordare che un iPhone resistente all’acqua non è impermeabile.

Anche con un elevato grado di protezione dall’ingresso (IP), i danni causati dall’acqua spesso non sono coperti dalle garanzie Apple. Inoltre, la resistenza all’acqua viene determinata in ambienti controllati. Gli scenari del mondo reale possono differire. Inoltre, le guarnizioni si deteriorano nel tempo e alcune riparazioni, come la sostituzione dello schermo, possono azzerare la resistenza all’acqua di un iPhone.

Resistenza all’acqua dell’iPad
Gli iPad non hanno una classificazione ufficiale di resistenza all’acqua quindi è bene evitare di esporre gli iPad a schizzi o immersioni. L’esposizione all’acqua potrebbe danneggiare i componenti interni di un iPad, per questo dovrebbe essere rimossa immediatamente.

4 cose da fare in caso di contatto con l’acqua

Esistono diversi passaggi da eseguire quando un iPhone o iPad entra in contatto con l’acqua. Spesso, questi passaggi possono fare la differenza:

Spegnere e pulire.

La prima cosa da fare quando un iPhone o iPad si bagna è spegnerlo e pulirlo con un panno pulito, asciutto e privo di lanugine. Non collegare un cavo alla porta di ricarica o a una fonte di alimentazione. Evita di premere pulsanti e di scuotere violentemente l’iPhone o l’iPad. Tutte queste azioni potrebbero causare altri danni o spingere ulteriormente l’acqua all’interno del dispositivo.

Rimuovere gli accessori e la scheda SIM.

Se c’è, rimuovi la custodia del dispositivo, la scheda SIM e gli altri accessori. Questa pratica aiuta a espellere l’acqua depositata nelle aree problematiche e prevenire ulteriori danni alla carta SIM.

Pazientare.

Lascia che l’iPhone o l’iPad bagnato si asciughi all’aria. Per ottenere risultati ottimali, posiziona il dispositivo in verticale in un luogo asciutto con un flusso d’aria sufficiente. Una posizione verticale facilita lo scarico dell’acqua dal connettore dell’iPhone o dell’iPad. Non applicare al dispositivo una fonte di calore esterna come un asciugacapelli. Il calore prolungato potrebbe danneggiarne i componenti interni.

Usa pacchetti di gel di silice.

I pacchetti di gel di silice, che troviamo nelle confezioni dei dispositivi elettronici e articoli per la casa, sono eccellenti per assorbire l’umidità. Se possibile, inserisci l’iPhone o l’iPad in una custodia con pacchetti di gel di silice e lascialo riposare per 24-48 ore. Il riso crudo è un’alternativa popolare, ma non è un essiccante ideale, poiché altri particolati potrebbero entrare nel dispositivo.

L’obiettivo è ridurre al minimo i potenziali danni rimuovendo quanta più umidità possibile dall’iPhone o dall’iPad. Dopo l’asciugatura, continua a monitorare il dispositivo per eventuali segni di umidità persistente o danni permanenti.

Sebbene queste tecniche possano mitigare gli effetti dei danni causati dall’acqua, non garantiscono la sopravvivenza di un iPhone o iPad. Potrebbero essere necessari servizi di riparazione professionali in caso di gravi danni causati dall’acqua.

Usa un app per espellere l’acqua dall’altoparlante

Proviamo ad accendere il dispositivo dopo che si è asciugato. Se si avvia, utilizza Comandi rapidi Apple per espellere l’acqua rimanente dall’altoparlante di un iPhone o iPad. Comandi rapidi è un’applicazione iOS che automatizza varie attività. L’applicazione viene fornita con una selezione di scorciatoie predefinite che possono aiutare a impostare la sveglia mattutina, fornire indicazioni stradali, etc.

Sebbene non esista una scorciatoia predefinita per espellere l’acqua da iPhone o iPad, gli utenti ne hanno creata una basata su una funzionalità di Apple Watch. Il comando rapido utilizza frequenze specifiche per forzare l’acqua dalle aperture degli altoparlanti. Per espellere l’acqua dagli altoparlanti dell’iPhone o dell’iPad:

  1. Cerca questo comando rapido Water Eject.
  2. Scarica il comando. Ciò potrebbe richiedere l’autorizzazione di scorciatoie non attendibili. Vai su Impostazioni → Comandi Rapidi → Consenti scorciatoie non attendibili.
  3. Apri il collegamento Espelli acqua nell’applicazione Comandi Rapidi di Apple.
  4. Punta gli altoparlanti verso il basso mentre Water Eject inizia a riprodurre la serie di suoni. Faciliterà il flusso naturale dell’acqua.

Questa scorciatoia non asciugherà l’iPhone o l’iPad, ma può ridurre la quantità di acqua negli altoparlanti del dispositivo.

Quando chiedere un aiuto professionale

Ecco alcune situazioni che potrebbero aver bisogno di un aiuto professionale per iPhone o iPad danneggiati dall’acqua:

  1. Il dispositivo non si avvia. Un iPhone o iPad che non si accende potrebbe indicare un problema grave. Un professionista potrebbe diagnosticarlo e ripararlo.
  2. Sono presenti danni visibili dovuti all’acqua. Se è presente umidità all’interno dello schermo o altri segni di danni causati dall’acqua, è bene richiedere assistenza il prima possibile.
  3. Ci sono problemi funzionali. Un touchscreen che non risponde, un audio distorto o una batteria difettosa potrebbero giustificare un’ulteriore valutazione.
  4. L’indicatore di contatto con il liquido (LCI) è attivo. Tutti gli iPhone hanno una striscia che cambia colore quando entra in contatto con il liquido. Al contatto, l’LCI diventerà rosso e potrebbe segnalare la necessità di servizi professionali.

Apple sa come riparare iPhone e iPad danneggiati dall’acqua. Tuttavia, è importante notare che i danni causati dall’acqua non sono coperti dalla garanzia standard. AppleCare+ con furto e smarrimento copre i danni causati dall’acqua, ma si applica una franchigia.

Anche le riparazioni di terze parti sono un’opzione, ma assicurati che questi servizi siano affidabili. Un parere professionale può aiutare anche se il dispositivo appare funzionante dopo l’esposizione all’acqua. Potrebbe evitare che si verifichino problemi in un secondo momento.

E cosa succede ai dati?

Non farti prendere dal panico se il tuo iPhone o iPad sembra inaccessibile a causa di danni causati dall’acqua.

Gli esperti di Italia Assistance hanno recuperato dati da innumerevoli dispositivi che hanno subito guasti catastrofici, inclusi iPhone con danni causati dall’acqua. I nostri servizi di recupero dati iPhone includono il salvataggio di foto, video e altre informazioni da dispositivi che non si avviano. Non importa se hai lasciato cadere il tuo dispositivo iOS nel lavandino o se ci hai versato sopra del liquido. Possiamo aiutarti a riunirti con i tuoi ricordi digitali.

Effettuiamo interventi di recupero dati su HDD, SSD, smartphone, memory card e altri dispositivi di storage, con i prezzi più competitivi del mercato. Se hai dati importanti da recuperare, affidali a noi: contatta il nostro team compilando il modulo, scrivendoci all’indirizzo info@italyassistance.it o telefonando al numero 0828 1840553.

Leggi anche
Come scegliere l’hard disk: la guida completa all’acquisto

L’hard disk giusto è più importante che mai in un mondo digitalizzato come il nostro. Ecco i parametri da valutare ed alcune dritte da parte degli esperti di Italia Assistance.

Come massimizzare la durata di un hard disk e prevenire la perdita dei dati

Gli HDD, nonostante la costante ascesa degli SSD, restano la tecnologia di archiviazione dominante. Scopriamo come prolungare la vita dei nostri dispositivi e scongiurare la perdita di dati importanti.

Recupero dati sicuro e veloce a partire da € 299

Con un team di tecnici specializzati, tecnologie avanzate ed esperienza nel settore, riusciamo a fornire un recupero dati sicuro e conveniente. Richiedi una valutazione gratuita.

INVIA RICHIESTA