5G e sicurezza: cosa possiamo fare per proteggere i nostri dati

La tecnologia 5G sta diventando sempre più popolare.

Si prevede che nel 2022 il traffico dati totale attraverso le reti mobili raggiungerà i 77 exabyte al mese (ovvero 1 milione di terabyte di traffico Internet ogni mese). Solo il 5G con la sua tecnologia mmWave sarà in grado di far fronte a questo enorme carico di traffico.

Il 5G offre anche velocità più elevate (circa 20 volte più veloci del 4G), maggiore larghezza di banda e maggiore densità di dispositivi (circa 1 milione di dispositivi per chilometro quadrato).

Vedendo questi vantaggi, è comprensibile il motivo per cui molte aziende hanno fatto grandi investimenti nella produzione o nel consumo di tecnologie 5G.

Ci sono settori industriali che trarranno vantaggi immediati come ad esempio il Settore Automobilistico: l’industria automobilistica può sfruttare il 5G utilizzando la tecnologia Vehicle-To-Everything (V2X) che consente ai veicoli di comunicare tra loro (V2V), con l’infrastruttura (V2I) o con la rete stessa (V2N). Alcune informazioni scambiate includono velocità del veicolo, dati sulla congestione stradale, posizione dell’incidente, ecc. Questi messaggi possono anche essere comunicati a infrastrutture come i segnali stradali intelligenti che si adattano dinamicamente in base alle condizioni attuali delle strade.

Ma è soprattutto il settore delle Comunicazioni satellitari a trarre grandi benefici da 5G.
Le comunicazioni via satellite sono generalmente destinate a casi d’uso in cui sarebbe troppo costoso implementare l’infrastruttura nella posizione di destinazione. Ad esempio in aree a bassa popolazione o luoghi con terreni aspri come montagne, ecc.

L’attuale rete satellitare presenta alcuni inconvenienti: è più costosa da configurare e mantenere. Ha anche una fedeltà inferiore rispetto alla tradizionale connessione Internet via cavo o alla banda larga. L’integrazione del 5G con la tecnologia satellitare aiuterà a mitigare i problemi di bassa fedeltà con le reti satellitari.

5G e sicurezza informatica: quali sono i rischi?

Il 5G è sicuramente una importante innovazione ma propone anche alcune sfide di sicurezza informatica. Ecco le principali:

Velocità, Volume, Latenza

I principali benefici del 5G potrebbero rappresentare anche i nodi più critici dal punto di vista della sicurezza informatica, infatti più velocità, volume maggiore e minore latenza renderanno più difficile monitorare la sicurezza in tempo reale, come avveniva finora con i sistemi più lenti.

Decentralizzazione

I sistemi 5G presentano una struttura decentralizzata, composta di numerosi punti di snodo per il traffico. Questo significa che i punti da controllare – potenzialmente in pericolo in caso di attacco – sono più numerosi.

Apparecchiature connesse non sicure (IoT)

Alcuni apparecchi “smart” come tv, termostati, frigoriferi, altoparlanti ed in generale qualsiasi oggetto tecnologico connesso possono rappresentare delle falle ed essere la porta di ingresso per attacchi informatici. Gli oggetti smart che acquistiamo, sia in casa che in azienda, dovrebbero essere prodotti secondo elevati standard di sicurezza.

Come possiamo proteggere i nostri dati?

Anche se il 5G presenta importanti sfide per la sicurezza informatica, le persone possono contribuire attivamente a mantenere sicuri i propri dati, sia che si tratti di dati personali, sia dei dati di aziende e professionisti. Le azioni giù semplici ed immediate che possiamo fare sono:

Stare attenti alle password

Anche se sembra banale, è davvero la prima cosa a cui pensare: utilizziamo sempre password sicure, cambiamole con frequenza e attiviamo il sistema di doppia autenticazione per ogni tipo di servizio che lo offre.

Utilizzare un antivirus

Sui nostri dispositivi, la presenza di un buon antivirus ci aiuterà ad evitare contaminazioni spiacevoli che possono mettere a rischio la sicurezza dei nostri dati.

Backup

Il consiglio più importante di tutti è quello di eseguire regolarmente una copia dei nostri dati e di tenerla al sicuro, pronta per essere utilizzata in caso di attacchi.

ItaliaAssistance può aiutarti.

Effettuiamo interventi di recupero dati su HDD, SSD, smartphone, memory card e altri dispositivi di storage, con i prezzi più competitivi del mercato.

Ecco come funziona: ritiriamo gratuitamente a domicilio il dispositivo danneggiato. Una volta giunto presso il nostro laboratorio, il supporto di memoria viene sottoposto ad un’analisi approfondita grazie alla quale potrai sapere in anticipo quali e quanti dati sarà possibile recuperare dal tuo dispositivo.

Solo dopo aver ricevuto questa valutazione, potrai decidere se accettare o meno il preventivo.

Se hai dati importanti da recuperare, affidali a noi di Italia Assistance: contatta il nostro team compilando il modulo, scrivendoci all’indirizzo info@italyassistance.it o telefonando al numero 0828 671007.

 

Leggi anche
Gli hard disk potrebbero arrivare fino a 30 TB nel 2023

Il produttore giapponese Showa Denko ha annunciato la realizzazione di dischi rigidi da 3,5 pollici con una capacità di 2,6TB per piatto, così diventa realistico un HD da 30TB o più, entro la fine del 2023.

Come funziona il servizio di recupero dati di Italia Assistance?

Fin da quando abbiamo dato vita alla nostra impresa, diversi anni fa, la nostra missione è sempre stata quella di fornire un servizio di recupero dati chiaro e trasparente, con i prezzi più competitivi del mercato. Scopri nel dettaglio come gestiamo le pratiche di recupero e perché puoi fidarti di noi.

Recupero dati sicuro e veloce a partire da € 299

Con un team di tecnici specializzati, tecnologie avanzate ed esperienza nel settore, riusciamo a fornire un recupero dati sicuro e conveniente. Richiedi una valutazione gratuita.

INVIA RICHIESTA